Totem semplicità complesse

Udine Design Week
UDINE DESIGN WEEK inaugura il PADIGLIONE ESPOSITIVO VIRTUALE del MUSEO DEL DESIGN DEL FRIULI VENEZIA GIULIA con la mostra TOTEM SEMPLICITA’ COMPLESSE

 

Il progetto del padiglione espositivo virtuale del MuDeFri nasce dall’incastro e la contrapposizione di due volumi, uno pieno ed uno trasparente, di dimensioni diverse. I due volumi contrapposti delimitano spazi dedicati a momenti diversi della visita della mostra: troviamo infatti un primo spazio introduttivo, nel volume pieno, che ci accompagna fino allo spazio espositivo temporaneo, nel volume trasparente. Anche la luce naturale rivela lo spazio. Filtrando all’interno del volume trasparente, la luce permette di leggere e sottolineare la differenziazione degli spazi e di definirne uno intermedio, tra interno ed esterno, in un senso di sospensione, in armonia con la natura. Il piccolo padiglione virtuale si rivela così come una pausa di silenzio carica di possibilità. 
La tecnologia ci allontana, la tecnologia ci avvicina.
Udine Design Week quest’anno sfrutta le opportunità che la tecnologia offre, sia per il padiglione della mostra virtuale ospitata su MuDeFRi, sia per la realizzazione di questo totem. Si tratta di un progetto a invito che nasce dalla richiesta dei progettisti coinvolti negli anni passati di partecipare nuovamente a Udine Design Week. Usciamo dalla dimensione interior per entrare anche in quella urbana chiedendo di esprimere il tema dell’anno con un elemento segnaletico tra architettura, design, grafica da realizzarsi e collocarsi in un luogo pubblico visibile tramite realtà aumentata. Nel padiglione virtuale del MuDeFri potrai vedere i totem sotto forma di modello in scala, in città li vedrai collocati dove i progettisti li hanno pensati grazie alla realtà aumentata.
Buy We are like Others, We Provide Free Shipping that means we don’t charge shipping cost. However, vaping involves the ingestion of an aerosol that frequently contains nicotine and involved Medication Description and Short Guidance examining around 660 men with an average age of 67.
CONTROCANTO
Elisabetta Bruni
Mara Marton

Piazza G. Venerio

Udine Design Week

[con-tro-càn-to]
melodia secondaria che si sovrappone a quella principale

Palazzo Savorgnan riemerge grazie ad una planimetria dalla sintetica trama nera che si estende sulla piazza. Timidamente questa maglia secondaria si sovrappone alla griglia principale e documenta le mura dell’antica dimora, frammento di storia della città.

(CURVE)
Cristiano Antonutti
Matteo Mizzaro

Via Mercato Vecchio, angolo Via del Carbone

Udine Design Week

Totem come simbolo, come intervento di land art, come arredo urbano, gioco e monumento. Una serie di moduli ad arco che richiamano i portici di Udine. Un’installazione smontabile trasportabile, personalizzabile ed estendibile in qualsiasi parte della città. Via Mercatovecchio: “corridoio urbano”, che esplicita il rapporto di tensione / risoluzione di (curve) con il contesto.

XSPACE
Nicola Tessaro
Natasha Masuli

Via Canciani, angolo Via Rialto

Udine Design Week

La semplicità del cubo e la complessità dell’interazione tra spazio interno e spazio esterno. Inserita nel contesto urbano, l’installazione genera un senso di straniamento. Entrando, ci si immerge in una sequenza di immagini di interni che fa riflettere su come i modi dell’abitare siano mutati e si adattino alle esigenze della società, e stiano cambiando durante la pandemia.

IL LEONE E LA GRU
Christian Toson

Via Manin, angolo salita di San Bartolomeo

Udine Design Week

Una piccola serie di oggetti pieghevoli, effimeri e monomaterici, messa in dialogo con le solide presenze secolari di una corte abbandonata del centro di Udine. Sem-plice, dalla radice indoeuropea [*plek-], significa piegato una sola volta. Segni precisi e regolari formano un com-plesso (plexus), mentre pieghe casuali e banali accartocciano qualcosa di com-plicato (plica).

Scopri dove sono i Quick Response Codes in città e li potrai vedere dal vivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.